Cala Mariolu

Luogo: Baunei

Acqua: Fondale poco profondo

Parcheggio: NO (si arriva solo via mare o tramite un sentiero impegnativo)

Servizi: è presente un piccolo chiosco

Sabbia: piccoli ciottoli bianchi

Diversi racconti locali narrano di pescatori, provenienti dall’Isola di Ponza, che affidavano il pesce appena pescato al refrigerio delle grotte di questa caletta. Il bottino però continuava a sparire. Dopo qualche tempo si scoprì che le responsabili dei furti (in dialetto ‘mariolu’, ladre) erano le foche monache lì residenti. 

Cala Mariolu è raggiungibile in barca o in gommone e via terra attraverso un percorso di trekking che può però essere affrontato solo da escursionisti veramente esperti (circa 3 ore di camminata).

Quando ci si tuffa in queste acque sembra di trovarsi immersi in una piscina olimpionica, visti i colori azzurri/verdi vividi e intensi. La zona è ricca di grotte, una delle quali si apre proprio sulla cala, mentre poco distante si trova la Grotta del Fico, raggiungibile grazie alle imbarcazioni in partenza dai porticcioli di Arbatax, e Santa Maria Navarrese. 

La spiaggia è caratterizzata da un fondale basso che rende privo di pericoli il gioco dei bambini. La sola nota dolente è l’alto livello di affollamento. Purtroppo la spiaggia è meta di un continuo andirivieni di traghetti e gommoni che sbarcano turisti ogni 5 minuti.

Alcune rocce calcaree affioranti dal mare formano delle piccole isole. Il fondale è roccioso e adatto alle immersioni. In questa cala il sole batte solo la mattina e nel primo pomeriggio, mentre durante il resto della giornata la spiaggia è in ombra.

Per l’ingresso in spiaggia si paga un ticket di € 1,00 (escluso i bambini).